Dove trovare abiti da sera economici

Lo shopping è quasi sempre un piacere: un ottimo acquisto instilla buonumore in tutte le fibre e concilia sonni lieti. Quasi, poiché fare compere diventa un problema quando è un “obbligo”, vuoi perché in agenda si ha una cerimonia imminente, vuoi perché l’armadio muore di monotonia e vorrebbe conoscere capi nuovi. Guai poi quando si creano ingorghi di appuntamenti formali in un ristretto lasso di tempo: nozze, lauree, ricorrenze, cene di gala, ballo delle debuttanti. In quel caso, il portafoglio è a rischio crampi. Per non ritrovarsi un conto corrente col fiato corto è possibile imboccare vie alternative al quadrilatero della moda milanese, vie che non sono sulle mappe dello shopping ma offrono buone probabilità di portarsi a casa abiti da sera economici che faranno l’invidia di tutte le amiche.

Caro, vecchio vintage. Si tende ad abusare della parola vintage e ad associarla a qualsiasi cosa sia di seconda mano e risalente ad almeno due decenni fa. Ci vuole pazienza, ma con un po’ di ricerca si possono scovare boutique dove il tempo si è fermato e i prezzi sono bassi. Negozi come il Napoleone a Milano offrono abiti da sera economici di marchi noti in ottime condizioni.

1


Baratta che ti passa.
Nati a New York e sdoganati anche in Italia, gli swap party sono un’altra occasione per risparmiare. Organizzatelo voi, invitando le amiche e le amiche delle amiche, o cercate di essere invitare a uno. Non esiste moneta: le transazioni avvengono per baratto. Puntate ad amiche cool: lo scopo è rinnovare l’armadio, non ritrovarsi con capi peggiori di quelli di partenza.

2


Shopping online.
L’offerta di abiti da sera economici, online, è infinita. L’unico intoppo è l’impossibilità di appurare come veste l’abito prima di acquistarlo. Tuttavia, sempre più siti garantiscono la resa gratuita dei capi, con rimborso totale del prezzo d’acquisto: è un po’ macchinoso, ma ordinare diverse taglie dello stesso abito e restituire quelle che non vestono bene, assicura di ricrearsi una boutique nel proprio salotto di casa.


Hai lo smartphone sempre in mano, usalo.
La sharing economy e i social network sono nuove armi a nostra disposizione per fare shopping risparmiando e trovare abiti da sera economici. Basta scaricare una app, iscriversi e incrociare le dita. Swap Party e Poshmark sono specializzate in vestiti. Swappy, Xtribe, Depop, invece, hanno un’offerta più ampia.


Le hai provate tutte e non ti basta? Apri l’armadio della nonna.
Secondo una recente ricerca, ogni donna ha nel proprio armadio almeno 22 capi d’abbigliamento che non usa. Nonna + mamma + eventuale numero di sorelle dà almeno 44 capi tra cui scegliere. Buona fortuna!

5

 

Credits:
seekingarrangement.com
jennysretro.com
webitmag.it
ragazzapoliedrica.wordpress.com
screenmediadaily.com
ahundredyearsago.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*